Roberto Crapelli


Senior Advisor Roland Berger 

La carriera professionale di Roberto Crapelli è stata dedicata a fornire alle imprese e agli imprenditori consulenza strategica e, più recentemente, advisory per gli investimenti e per il finanziamento delle strategie di crescita

Roberto Crapelli è Membro del Consiglio di Amministrazione di Roland Berger, Senior Advisor della stessa di cui è stato Presidente e Amministratore Delegato dell’ufficio italiano, oltre che membro dello Strategy Board globale.

Prima di unirsi nel 2006 alla Roland Berger, Roberto Crapelli ha dedicato oltre 20 anni alla A.T. Kearney, un’altra protagonista della consulenza manageriale, fino a ricoprire il ruolo di Presidente dell’area mediterranea. Prima ancora ha lavorato per Caterpillar.

Ha conseguito una laurea in ingegneria nucleare presso il Politecnico di Milano e ha completato la sua specializzazione in Business Administration presso la stessa università. Roberto Crapelli è membro di think tank come Aspent Institute, Respublica e Canova Club.

È riconosciuto, fin dal 2015, come il promotore dell’innovazione per la digitalizzazione delle imprese, lanciata con il nome di Industy 4.0 nel corso della Task Force per le politiche industriali, a cui è seguito il ben noto programma di incentivi.

Ha contribuito al dibattito strategico dell’industria e del sistema finanziario in Italia e in Europa attraverso il libro, "L’impresa italiana alla svolta", basato su un modello predittivo dei fenomeni di  consolidamento dei diversi settori industriali in Europa e globalmente, attraverso articoli e menzioni sui giornali italiani e internazionali.

Ha lanciato, ed è in corso la fase di investimento, un Fondo di Private Equity specializzato e dedicato alla crescita delle piccole e medie imprese italiane e tedesche attraverso nuovi modelli di business basati sull’utilizzo delle tecnologie digitali.