Paolo Savona


Ministro per gli Affari Europei

Paolo Savona è un economista e accademico italiano, dal 1° giugno 2018 Ministro per gli Affari Europei nel Governo Conte.

Paolo Savona inizia la sua carriera presso il Servizio Studi della Banca d’Italia di cui diventa direttore. È coautore del primo modello econometrico dell’economia italiana M1BI. Si specializza in economia monetaria ed econometria presso il Massachusetts Institute of Technology dove collabora con Franco Modigliani e sotto la sua guida studia con Giorgio La Malfa la curva dei rendimenti dell’economia italiana.

Compie ricerche presso la Sezione Studi Speciali del Board of Governors del Sistema della Federal Reserve a Washington DC, dove studia il funzionamento del mercato monetario in vista dell’emissione in Italia dei Buoni Ordinari del Tesoro.

Nel 1976 lascia la Banca d’Italia per insegnare Politica economica prima all’Università di Cagliari e subito dopo all’Università Pro Deo, che contribuì a rifondare come LUISS Guido Carli. Lo stesso anno Guido Carli diventa Presidente di Confindustria e Savona ne diventa Direttore Generale, carica che manterrà fino al 1980.

Tra gli altri incarichi, è stato presidente del Credito Industriale Sardo, segretario generale per la Programmazione Economica al Ministero del bilancio, direttore generale e poi amministratore delegato della Banca Nazionale del Lavoro, presidente di UniCredit Banca di Roma.

Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato nel governo Ciampi, è stato nel biennio 2005-2006, a Capo del Dipartimento per le Politiche Comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Coordinatore del Comitato Tecnico per la Strategia di Lisbona, che ha redatto il Piano Italiano per la Crescita e l’Occupazione presentato alla Commissione Europea il 15 ottobre 2005.