Notizie > Indice notizie


Niente storie, facciamo la storia.


martedì 31 maggio 2016
Niente storie,
facciamo la storia.

Questo il titolo del 46° Convegno di Santa Margherita Ligure, che si svolge dal 10 all’11 giugno presso il Grand Hotel Miramare.
Il convegno aperto a tutti, per accreditarsi basta compliare il form sul sito www.3reg.it

Consulta il programma e il discorso di apertura del Presidente Marco Gay.

Per seguire gli aggiornamenti live - il nostro canale ufficiale Twitter @GIConfindustria  e Facebook Giovani Imprenditori Confindustria

Ogni rivoluzione è stata, all’inizio, un piccolo cambiamento.
Ogni brevetto è stato un esperimento.
Ogni multinazionale è stata una startup.

In Italia qualcuno si mette in gioco e riesce, ogni giorno.
Sono i grandi visionari, quegli sconosciuti che lavorano senza arrendersi. 

Sono le donne e gli uomini che non danno per scontato il futuro.
Sono quelli che si sentono così giovani da non poter aspettare.

Succede nelle città: dove ottomila sindaci - dal Brennero a Lampedusa - trasformano i borghi storici nelle smartcity del duemila, popolano di coworking le aree industriali dismesse, connettono i cittadini con la mobilità intelligente e la banda larga.

Succede nelle aziende: dove cinque milioni di imprenditori sanno che la tradizione vale di più insieme all’innovazione; che non basta conquistare il proprio mercato, ma serve crearne sempre di nuovi; che i bilanci non si chiudono a fine esercizio, ma si aprono ogni mattina.

Succede in Europa, dove la sfida di un continente si gioca alle sue estreme frontiere sociali e politiche: nata a Ventotene, l’Unione crolla o rinasce non dal centro di Bruxelles ma dalle periferie di Calais, Idomeni e Londra.

È la rivincita del territorio sulle ideologie.
Dell’esperienza sulla teoria.
Del risultato sull’annuncio.

La vera differenza si fa sommando: connettendo i puntini di un disegno più grande che si chiama sviluppo, trasformando l’eccellenza della politica amministrativa in politica industriale, rendendo le vecchie periferie nuove capitali della crescita.

L’Italia riparte da se stessa.
E chi ci crede non si fa storie, semplicemente fa la storia.